Clubres DOLOMITI emotions - Vivere la vacanza

News e Consigli per le Tue Vacanze in Trentino e in Sardegna

Prodotti di Sardegna: pane, miele e liquori tipici

mirto-di-Sardegna

La croccantezza del pane carasau, la dolcezza del miele e la tipicità del mirto: tre souvenir da mettere in valigia al ritorno da una vacanza in Sardegna. Sapori semplici e genuini, capaci di riaccendere i ricordi e i profumi dell'isola. Il pane che scrocchia, il liquore antico, il miele raro: sono tre dei prodotti tipici sardi più apprezzati dai turisti. 

La storia di un alimento popolare ricco di sfumature: il pane carasau

Prodotti semplici e genuini, che raccontano la storia povera dell'isola e sono in grado di rievocare, anche a distanza di tempo, i sapori e i profumi delle vacanze. Tutti a lunga conservazione, sono il souvenir ideale da mettere in valigia, anche come regalo per chi è rimasto a casa.

Il pane carasau è chiamato anche "carta da musica", per la sua caratteristica croccantezza, che rende rumorosa la masticazione. È una sfoglia sottilissima preparata con farina di grano duro, acqua, sale e lievito. Le famiglie più povere utilizzavano farina d'orzo o cruschello.

Il nome deriva dalla parola sarda "carasatura", cioè tostatura, una seconda infornata che asciuga e dora ogni disco di pane, garantendone una maggior conservazione. È originario della Barbagia, ma è diffuso in tutta la Sardegna. Per secoli è stata la pietanza immancabile sulle tavole dell'isola e ancora oggi è molto apprezzato, anche da rinomati chef che lo propongono rivisitato in molte ricette.

La preparazione è molto lunga e complessa. In passato le donne della famiglia o del vicinato si riunivano ancora prima dell'alba per preparare insieme l'impasto, che va lavorato a lungo e con forza. Si narra che pregassero e facessero una croce sulla pasta per chiedere la riuscita della lievitazione. Durante le lunghe ore di cottura in forno, le donne si raccontavano storie, confidenze, segreti, fino alla tostatura finale, dopo la quale ognuna poteva portare a casa il pane per la famiglia.

È molto versatile in cucina: ottimo al naturale per accompagnare salumi e formaggi, o semplicemente con una spruzzata d'olio e una spolverata di rosmarino e una veloce passata in forno o sulla griglia. Spesso viene leggermente bagnato così da poter essere piegato. Può essere usato anche come sfoglia per lasagne da farcire a piacere. Per il suo gusto delicato si presta pure per i dolci, come, per esempio, le millefoglie. 

Dolcezza ed ebrezza: miele e mirto di Sardegna, prodotti d'eccellenza

E a proposito di dolci… Chi ama il miele non può non provare le particolari varietà tipiche della Sardegna. Da quello fresco e delicato agli agrumi, a quello deciso e speziato al cardo. Raro è il miele di corbezzolo, citato addirittura da Cicerone e Virgilio, dal gusto intenso e dall'aroma amaro, da abbinare ai pecorini di fossa e al lardo stagionato o da provare con il gelato, per un contrasto davvero sorprendente. Da provare anche il miele di asfodelo, pianta erbacea molto diffusa in Sardegna, dal gusto raffinato e delicato, quasi "aristocratico". Tipico delle zone montuose della Sardegna è il miele di macchia mediterranea, millefiori selvatico dal sapore che cambia ogni anno.

Al termine di un pasto non può mancare un bicchierino di Mirto di Sardegna, liquore popolare dal caratteristico colore nero violaceo, ottenuto dalle bacche di mirto o da un misto di bacche e foglie, addolcite con miele o zucchero. È ottimo come digestivo, ma in molti lo apprezzano anche come aperitivo. Va consumato ghiacciato, versato da bottiglie tenute in freezer. 

È utilizzato anche nella preparazione di alcuni dolci tipici, come i gueffus, bocconcini di pasta di mandorle. Sono in molti a prepararlo ancora in casa, secondo le ricette tradizionali tramandate in famiglia. Esistono comunque molti preparati industriali, che generalmente hanno una gradazione alcolica tra il 30 e il 32%. Dal 1994 esiste l'Associazione Produttori Mirto di Sardegna che tutela e valorizza questo prodotto tipico.

La Sardegna è un territorio aspro e meraviglioso, dolce e complicato. Quando trascorri una vacanza in Sardegna sei certo di non tornare mai a mani e cuore vuoti. 

(Testi tratti dalla rivista Dolomiti Emotions)

Sentieri e passeggiate nei boschi del Trentino per...
Una vacanza in Trentino per il corpo e per lo spir...

Destinazioni